2 ottobre 2009

Servizio pubblico NO, Servizietti pubblici SI


Il servizio pubblico è una cosa seria! Parola di Silvio Berlusconi!
I servizietti di palazzo Grazioli meno!
C'è un problema, Patrizia D'Addario. Una che il presidente del Consiglio può portare a letto, ma un presentatore non può invitare in TV per farla parlare.
Berlusconi era "profondamente indignato", perché "la TV pubblica non deve dare spazio a certi personaggi".
Al massimo, si può pensare di candidarli al Parlamento europeo, come lui aveva progettato di fare, prima di essere fermato da Veronica Lario.
Il ducetto di Arcore le ha provate tutte, ma alla fine Patrizia D'Addario, dopo mesi e mille pressioni, è stata intervistata da una televisione italiana!!!
WOW...e poi dicono che abbiamo problemi di libertà di stampa!

Tutta questa paura per cosa? Forse il ducetto aveva paura che la Patty svelasse qualche segreto intimo di "Silvio u Toreru"? O temeva che l'Italia intera fosse messa a conoscenza che
BERLUSCONI SAPEVA CHE PATRIZIA D'ADDARIO ERA UNA ESCORT
!!!


...aggiungo io..per fortuna che lo sapeva...altrimenti avremmo il presidente del Consiglio più ingenuo della storia d'Italia!

(Per la carica di presidente del consiglio più corrotto e tangentaro se la deve giocare con Craxi...per la carica di presidente più mafioso se la deve giocare con Andreotti...ma in ogni caso lui è sempre in nomination!)

Comunque seconda serata, i fedeli servitori di corte, Vespa e Belpietro hanno dato vita ieri sera a un'incredibile puntata di Porta a Porta dedicata a smontare il programma appena andato in onda sull'altra rete Rai e con la loro lunnnnnnnga linnnnnnngua raccogliere i cocci.


1 commento:

il Russo ha detto...

E' inutile girarci intorno, ieri sera è stato dimostrato (per l'ennesima volta) che 4 puntate in prima serata di vespa con ospite Berlusconi non riescono a fare l'audience che ha fatto il giornalismo d'inchiesta e approfondimento di Santoro: allora, qual'è il servizio pubblico fascistelli del pidielle?