6 giugno 2009

Votare?


6 e 7 Giugno. Potremmo andarcene tutti al mare, il tempo è dalla nostra. Potremmo andare a farci una gita, stare incolonnati per un paio d'ore davanti al primo casello autostradale di turno (la famiglia Benetton di sicuro ne sarebbe felice).
Ma quest'anno è diverso. Oggi e domani dobbiamo dimostrare che l'Italia è diversa da come qualche premier pippone di viagra e pappone di veline vuole farci credere e far credere all'estero.

Dimostriamo che siamo diversi. Dimostriamo che l'Italia non può essere la terra di qualche nostalgico fascista-piduista che si crede il padrone della nazione.
BISOGNA DIRE BASTA!

Questo voto rappresenta anche un Referendum:
"l'Italia sarà per sempre una terra di nessuno o di pochi, pochissimi?! Possiamo tollerare davvero tutto?!"

CB



Lo psiconano è come la maga Circe, tramuta le persone in porci. Non fa una gran fatica. In fondo, il porco che è in noi è un istinto primordiale.
Il 6 e il 7 giugno mettetevi davanti a uno specchio e ripetete: "Io non sono un porco", per gli uomini o "Io non sono una porca", per le donne. Subito dopo andate a votare.
[beppegrillo.it]

Foto: nonleggerlo.blogspot.com
---

Nessun commento: