20 maggio 2009

La sentenza: «Mills fu corrotto da Berlusconi»


L'avvocato David Mills ha agito per conto di Berlusconi e della Fininvest. È questa la motivazione con cui i giudici hanno condannato il legale inglese per corruzione in atti giudiziari.
La sentenza, che è stata appena depositate a Milano, recita che Mills «ha agito certamente da falso testimone da un lato per consentire a Silvio Berlusconi e alla Fininvest l'impunità dalle accuse o almeno il mantenimento degli ingenti profitti realizzati attraverso il compimento delle operazioni societarie e finanziarie illecite».


Siamo alle solite! Anzi no. Questa volta c'è un corrotto e c'è anche un corruttore! E questo corruttore che sia o meno il Presidente del Consiglio italiano poco deve importare a questa stampa comunista e deviata! La storia deve essere scritta diversamente! Il Governo così ha deciso!
Quindi sono giudici politicamente schierati e fantasiosi a doversi difendere e giustificarsi di fronte ad una vicenda così grave!
Quindi guai a chiedere...guai! Quando una giornalista de L'Unità chiede al CORRUTTORE BERLUSCONI: «A questo punto non sarebbe meglio farsi processare?». Berlusconi alza moltissimo la voce, quasi urla: «Su questa cosa mi infurio. Lo posso giurare sui miei figli. Non perdo tempo a risponderle. Me ne vado o senno se ne va lei. Questa cosa mi fa infuriare, è come se mi dicessero che non mi chiamo Silvio Berlusconi. Avevamo ricusato questo giudice - prosegue il premier - che in tutte le situazioni è andato in piazza per criticare l'operato del governo. È una cosa scandalosa, vedrete cosa dirò in Parlamento...»

La storia deve essere scritta diversamente! Il Governo così ha deciso!

CB

2 commenti:

La Mente Persa ha detto...

Stanno muovendo le solite vergognose accuse contro i magistrati. Mi indignano ed annoiano.

Andrew ha detto...

quel nano mafioso quando lo sbattano in galera?