7 aprile 2009

I 460 Milioni di Euro del Referendum ai Terremotati!


In un paese democratico, con una classe dirigente non in malafede, questo appello non dovrebbe nemmeno esserci perchè sarebbe mai possibile sprecare 460 milioni di Euro per fare i referendum in date diverse dalle elezioni europee.
Ma visto che siamo in Italia, spesso la realtà supera la fantasia!

Per questo voglio dare voce all'appello sostenuto anche da l'Unità:
i soldi dei referendum ai terremotati

Il tam tam sta crescendo sempre di più. La domanda è semplice e le risposte date finora dalla politica appaiono, in queste ore, sempre più insensate. Perché devono andare sprecati quei 460 milioni di euro per organizzare il voto dei referendum, quando potrebbero essere accorpati con le elezioni europee. Quella cifra potrebbe essere impiegata immediatamente per ricostruire le case degli abruzzesi, le decine di scuole indispensabili per far riprendere l'anno scolastico ai bambini de L'Aquila, rimettere a posto le strade, ristrutturare e rimettere in funzione l'ospedale danneggiato dal terremoto e così via.

Dai voce anche tu a questo appello.

Firma con un commento!

3 commenti:

catone ha detto...

Sarebbe il minimo che un'intelligenza normale possa pensare. Ma siamo in Italia e ....
Un saluto

articolo21 ha detto...

Impossibile. Li conosciamo troppo bene.

Anonimo ha detto...

@articolo21
ma la speranza è l'ultima a morire!

ciao