2 aprile 2009

Fiume in piena: Beppe Grillo a La7

Dopo anni di assenza dalle reti televisive, Beppe Grillo torna in tv. E' successo ieri sera a Exit, il programma di informazione condotto da Ilaria D’Amico su La7.
E' successo tutto in pochi minuti, pochi minuti di fiume in piena che è riuscito a toccare qualsiasi argomento. Dall'acqua (tema della puntata) alla borsa, dalle energie rinnovabili alle borse, dalla mafia in Europa alla speranza di un Parlamento Pulito, ecc...ecc...Anni di argomenti del blog in soli 20 minuti: un record!
Un arringa senza sosta a tutto campo, saltando da un argomento all'altro ma purtroppo rifiutando il confronto. Quel confronto che lui e noi chiediamo ai nostri politici e che negli anni ci viene sempre di più negato!

Sostengo e sosterrò le cause di Grillo ma ha sbagliato il modo con cui si è presentato ieri sera. Ha fatto sicuramente tirare un sospiro di sollievo al sottosegretario allo Sviluppo economico Adolfo Urso (PDL), Bruno Tabacci, deputato Udc, Piero Marrazzo, Presidente della Regione Lazio che sarebbero stati "annientati" dagli argomenti di Beppe, ma così non è stato!
Da questo punto di vista un DISASTRO.

La sua fuga ha consentito a una mezza tacca del PDL (Urso) di attaccarlo e di mentire su argomenti come il nucleare e gli inceneritori. Di far passare l'inceneritore di Acerra come un miracolo italiano. Di far passare il nucleare come una fonte di energia pulita!
Bastava un intervento documentato di 5 minuti per sputtanarlo, ma questo non è mai accaduto perché Grillo dopo il suo quasi-monologo ha preso e se ne è andato!

Non penso che Grillo abbia detto cose sbagliate, che abbia fatto anti-politica. Anzi, tutt'altro! Penso solo che abbia sbagliato i modi! Ha fatto pochi minuti di vendetta e di verità vomitate in faccia a certi politici.
Ma le verità vomitate con violenza, arroganza e relativa "fuga" potranno saziare coloro che hanno un buon grado di informazione a tal proposito, che hanno seguito le sue/nostre battaglie, ma politicamente, ripeto politicamente, è una sconfitta assoluta!
Questa doveva essere un'occasione per parlare a qualche milione di italiani che non hanno mai visitato il suo blog. Era un modo per toccare le coscienze, e invece, agli occhi dei tanti si è dimostrato arrogante.
Per un movimento, i meetup, che si propone di rinnovare il paese questo è un danno gravissimo.
Mi spiace ma sono molto deluso, perché Beppe ha parlato a nome di tutte le persone che seguono e condividono i progetti da lui promossi. Questo è un modo sbagliato di comunicare ed è l'esempio di come sprecare una grande occasione.
Bastava fermarsi, non buttarla sul personale, ascoltare e poi documentare, invece niente.
Una grande occasione mancata per raggiungere il cuore e il cervello di una parte del grande pubblico televisivo. Invece si è regalata l'opportunità agli avversari di sparare a colpo sicuro.

Forse Grillo dovrebbe seguire qualche lezione di autocontrollo tenute da Travaglio!??

CB


LINK UTILI:

7 commenti:

Catapulta ha detto...

analsi perfetta.
Purtroppo Cristian si sa, Grillo non è persona da dibattito.. è persona da monologo. Non sottovalutrei però il fattore populismo. Credo che in italia sia l'unico linguaggio comunicativo che funzioni.. ormai questo paese si è atrofizzato nelle sue urla da tronista e nei suo slogan alla mike bongiorno. Penso che questo Grillo lo abbia capito, e che se a persone come me e te il modo dell'intervento può aver deluso parecchio, credo che altre persone si siano riconosciute sia nell'intervento sia nei modi.

alexilgrande ha detto...

Grillo ieri è stato bravissimo. Nel mio blog ho scritto perchè. Se vuoi facci un salto.

A presto

claudio ha detto...

Anche io sono rimasto molto deluso dal rifiuto del confronto da parte di Grillo. Comincio ad avere il dubbio che lui abbia paura, che fugga ogni volta che c'è da discutere...

Andrew ha detto...

purtroppo non l'ho visto...

il Russo ha detto...

Ha cannato, poche balle, mi ricorda tanto la storia di quello che tira il sasso e poi si va a nascondere...

Ale ha detto...

concordo con te.
ha sbagliato completamente approccio..
ma forse sarà difficile vederlo in un dibattito..e questo, per ciò che combatte, è un limite enorme

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sì dovrebbe perché così facendo farù anche contenti i grillini perché delegittima quei pirla ma intanto sono quelli che non lo seguono che deve portare dalla sua parte ed un contraddittorio acrebbe fatto la differenza.