14 dicembre 2008

Brunetto scherzetto!

Brunetta ora si applica al lavoro femminile. Pensa alle donne, è meglio che lavorino un po’ di più, dice: «Per il loro bene». Un pensiero davvero gentile da parte sua «È l’ora di finirla con le discriminazioni». Dunque tutte al lavoro fino a 65 anni. Vorremmo suggerire al ministro Brunetta altri due esempi di vera discriminazione di genere sul luogo di lavoro, due questioni che le donne devono affrontare e subire ben prima di arrivare alla pensione. Primo: le donne sono pagate in media il 30 e fino al 50 per cento in meno degli uomini a parità di mansioni. Fanno lo stesso lavoro per lo stesso orario con le stesse responsabilità e guadagnano anche la metà.
Come mai?


Fonte: l'Unità.it

...Dobbiamo sperare solamente che non prendano come esempio la senatrice a vita Rita Levi-Montalcini (99 anni!!!)...

4 commenti:

silvio di giorgio ha detto...

ha ragione brunetta: che cacchio devono fare a casa poi?

..:: Symbian ::.. ha detto...

sempre e solo per il nostro bene...

pabi71 ha detto...

il titolo parla da solo.
buona domenica.

Aride ha detto...

Siamo veramente alla pazziaaaaa...